lunedì, Novembre 30, 2020
Home Guide Superbonus 110% - Ecco come ottenerlo

Superbonus 110% – Ecco come ottenerlo

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Nella alluvione informazionale alla quale siamo quotidianamente sottoposti e considerando anche l’attuale difficile periodo di incertezza dovuto al persistere di COVID-19, senza dimenticare che spesso il burocratese è un linguaggio difficile da decifrare, Dianflex ha pensato di realizzare una piccola guida per potersi orientare in tutto questo oceano di comunicazioni e informazioni relativo al Superbonus.


PER OTTENERE IL SUPERBONUS

Prima di ottenere il Superbonus è necessario effettuare tre verifiche preliminari:

– L’immobile oggetto dei lavori non deve presentare abusi o difformità: questo controllo può essere effettuato richiedendo la relazione tecnica di conformità catastale e urbanistica;

– Verificare la classe energetica dell’immobile che sarà oggetto dei lavori, richiedendo l’attestato di prestazione energetica (APE), un certificato che viene rilasciato da un tecnico abilitato;

– Nel caso in cui ci sia già un progetto edilizio in corso, è necessaria l’asseverazione da parte di un tecnico abilitato, il quale non deve però essere coinvolto nei lavori

Dopo aver superato questi tre check è possibile richiedere il Superbonus. Vediamo, ora, nel dettaglio, tutto quello che c’è da sapere su questa misura introdotta dal Governo Italiano e in particolare dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).

SUPERBONUS, TUTTE LE INFORMAZIONI

Come detto, il Superbonus 110% è destinato a coloro che hanno intenzione di migliorare l’efficienza energetica dell’edificio oggetto di riqualificazione, pertanto oltre a essere una scelta per il rilancio dell’economia è anche una precisa scelta in chiave ecologica.

Qui di seguito le cose fondamentali da sapere sulla misura fiscale introdotta.

VALIDITÀ 

Il Superbonus 110% è in vigore per tutte le spese sostenute dal 1 luglio al 31 dicembre 2021.

VINCOLO DELLE CLASSI 

Alla fine dei lavori l’edificio oggetto di riqualificazione dovrà essere migliorato di almeno NR. 2 (due) classi energetiche.

Se ciò non è possibile (come nel caso di edifici particolari, come gli edifici storici) la classe di approdo deve essere di almeno NR. 1 (un) grado superiore a quella di partenza. Per verificare il salto di classe energetica un tecnico abilitato deve redigere, prima e dopo i lavori, un attestato di prestazione energetica (APE).

VINCOLO INTERVENTI TRAINANTI 

Gli interventi trainanti, così come definiti dal Governo, sono relativi all’isolamento termico (cappotto) e agli impianti di climatizzazione (caldaie, pompe di calore).

Per poter accedere al Superbonus è necessario effettuare almeno NR. 1 (uno) di questi interventi.

GLI INTERVENTI TRAINATI

La normativa indica come interventi “trainati” gli altri interventi di riqualificazione energetica che possono essere oggetto di detrazione 110%, se effettuati congiuntamente a quelli trainanti.

Alcuni di questi sono: impianto fotovoltaico, sostituzione infissi e in generale quelli che erano stati previsti con l’Ecobonus (art. 14 del Decreto Legge 4/06/2013 n.63). Attenzione: per questi interventi la detrazione è su un periodo di dieci anziché di cinque anni.

VINCOLO CONFORMITÀ DELL’IMMOBILE

Come riferito nella parte relativa alle verifiche preliminari, l’immobile oggetto di lavori di riqualificazione energetica non deve presentare abusi o difformità rispetto a quanto registrato al Catasto.

In altre parole, l’immobile deve essere conforme sotto il profilo edilizio e urbanistico. Tale verifica, ripetiamo, va effettuata richiedendo – a un tecnico abilitato – la relazione tecnica di conformità catastale e urbanistica.

IMMOBILI INCLUSI NEL SUPERBONUS

Per quali immobili è possibile fare richiesta per il Superbonus 110%? Possono usufruire dell’agevolazione sia interi condomìni sia abitazioni singole (villette indipendenti e villette a schiera).

Si può trattare di edifici esistenti ma possono essere eseguite anche demolizioni e ricostruzioni. Il Superbonus si può richiedere sulla prima e seconda casa al netto della quota parte che riguarda le parti comuni dell’edificio. 

TIPOLOGIE DI IMMOBILI ESCLUSI DAL SUPERBONUS 

Dall’agevolazione sono invece esclusi gli interventi su ville, castelli e case di lusso, corrispondenti alle categorie catastali A1, A8 e A9.

CHI PUÒ RICHIEDERE IL SUPERBONUS

Possono richiedere il Superbonus i condomìni, persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, IACP, cooperative di abitazione, Onlus e società sportive.

Può fare richiesta del bonus il proprietario, ma anche il nudo proprietario, che è titolare dell’usufrutto, il locatario, il comodatario, purché con il consenso del proprietario.

DETRAZIONE FISCALE: TUTTE LE INFORMAZIONI

La detrazione fiscale Irpef è relativa alla spesa sostenuta per l’intervento, che ha comunque dei tetti massimi.

I costi per tipologia di intervento devono essere infatti inferiori o uguali ai prezzi medi delle opere compiute riportati nei prezzari predisposti dalle regioni e province autonome territorialmente competenti, di concerto con il Ministero.

In alternativa a questi prezzari il tecnico abilitato, che deve asseverare il progetto, può riferirsi ai prezzi riportati nelle guide sui “Prezzi informativi dell’edilizia” edite dalla casa editrice DEI – Tipografia del Genio Civile.

CREDITO DI IMPOSTA O SCONTO IN FATTURA: TUTTE LE INFORMAZIONI

La somma spesa per effettuare i lavori è detraibile in cinque anni. Tuttavia la novità – introdotta dal Decreto Rilancio – è la possibilità generalizzata di optare, in luogo della detrazione, per un contributo anticipato sotto forma di sconto in fattura da parte dei fornitori di beni e servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

Quest’ultimo passaggio è molto importante perché, soprattutto per i lavori di rilevante importo che vanno detratti in 5 anni, il richiedente potrebbe non avere la capienza fiscale necessaria.

Per cui è stato previsto che il credito d’imposta possa essere ceduto ad altri operatori, come ad esempio l’impresa stessa che esegue i lavori, ma anche agli istituti bancari, o alle società fornitrici di energia.

L’ASSEVERAZIONE DEL TECNICO

È necessaria l’asseverazione di un tecnico, estraneo al progetto di riqualificazione, che attesti la rispondenza dei lavori ai requisiti richiesti e la congruità delle spese.

Il documento di asseverazione potrà essere richiesto a fine lavori o in corso d’opera e verrà tenuto in considerazione dal professionista abilitato (commercialista, CAF, periti contabili, ecc.) per la redazione del visto di conformità per l’accesso all’agevolazione, detrazione o credito d’imposta, da trasmettere all’Agenzia delle Entrate.

Qui di seguito potete scaricare il provvedimento e la circolare:
▶️ https://bit.ly/2FVEiMk 
▶️ https://bit.ly/3jcTumx

WEBGRAFIA

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/superbonus-110%25

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/energia/superbonus-110

https://www.crifres.it/superbonus-110/?gclid=EAIaIQobChMI0fa0yO2X6wIVDCwYCh3OmApBEAAYASAAEgKslvD_BwE

https://www.poste.it/prodotti/superbonus-altri-bonus-fiscali.html

https://www.altroconsumo.it/soldi/imposte-e-tasse/news/ecobonus-e-sismabonus

https://www.ediltecnico.it/78529/decreto-rilancio-superbonus-110-per-pochi-lavori-cessione-credito-per-tutti/

https://quifinanza.it/soldi/video/superbonus-110-familiari-conviventi/407530/

https://www.qualenergia.it/articoli/superbonus-110-ora-ce-tutto-un-riepilogo-della-normativa-e-i-documenti/

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento
Cortesemente inserisci il tuo nome qui

PARLA CON NOI

ARTICOLI POPOLARI

Superbonus 110% – Ecco come ottenerlo

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per...

Sanificazione condizionatore: ecco perché dovresti pulirlo subito

Sanificazione condizionatore: la sanificazione condizionatore è un procedimento da eseguire periodicamente nel corso dell'anno. A seconda dell'utilizzo dell'impianto, ovviamente...

Stufa a pellet: ecco perché è arrivato il momento di comprarne una

Stufa a pellet: una soluzione pratica per chi non vuole rinunciare al fascino del riscaldamento con fuoco. Non sempre...

Copriwater, come prendere le misure

Il copriwater è uno degli accessori del nostro arredo bagno maggiormente soggetti a usura. A volte - a chi non è capitato,...

COMMENTI RECENTI