giovedì, Febbraio 25, 2021
Home Guide Pompa di calore: cos'è e a cosa serve

Pompa di calore: cos’è e a cosa serve

Pompa di calore, cos’è e come funziona?

Questo tipo di tecnologia per il riscaldamento (e il raffrescamento) degli ambienti ha iniziato la sua diffusione nel mercato italiano negli ultimi due decenni del XX secolo.

Con il tempo, la pompa di calore ha saputo ritagliarsi una notevole fetta di mercato, facendo una ostica concorrenza alla tradizionale caldaia.

Installare un apparecchio del genere comporta notevoli vantaggi nel tempo.

Vediamo qual è il funzionamento della pompa di calore.

Pompa di calore, come funziona

In inverno la pompa di calore raccoglie il calore dall’esterno (dall’aria, dall’acqua, dal terreno, a seconda dei modelli) e lo trasferisce all’interno dei locali, che vengono riscaldati.

Praticamente, la macchina assorbe calore dagli elementi naturali (che, dato l’inverno, sono a bassa temperatura) e trasferisce il calore all’interno della nostra abitazione.

In estate il ciclo si può invertire e la pompa funziona similmente a un frigorifero.

Se la nostra abitazione è il frigorifero, la macchina assorbe il calore in eccesso e lo espelle all’esterno.

Quindi, possiamo utilizzarla tutto l’anno, ovviamente effettuando la necessaria manutenzione.

La pompa di calore può inoltre produrre acqua calda sanitaria.

Possiamo collegarla a un impianto solare o a radiatori a bassa temperatura, o a un impianto solare, a seconda delle necessità.

In alcuni casi tale macchina può essere affiancata da una caldaia.

In ogni caso, prima di procedere alla installazione occorre rivolgersi, per una consulenza, a un tecnico specializzato.

416-RTHAIY

Tipologie di pompe di calore

POMPA DI CALORE ARIA – ACQUA – Essa funziona assorbendo l’energia termica dall’aria che si trova all’esterno dell’abitazione.

Questo tipo di macchina deve essere installato all’esterno dell’abitazione (in quanto molto rumoroso) e deve essere accompagnato a un elemento che possa sbrinare.

POMPA DI CALORE ACQUA – ACQUA – Essa funziona assorbendo l’energia termica dalle falde acquifere come laghi o fiumi, tramite un apposito compressore.

Ha un costo superiore alla pompa ARIA – ARIA. Tuttavia, è ancora più ecologica.

POMPA DI CALORE TERRA – ACQUA – Essa funziona assorbendo l’energia termica (in questo caso, geotermica) dal terreno sottostante l’abitazione.

Tramite delle sonde orizzontali (pochi metri di lunghezza) o verticali (diverse decine di metri di lunghezza) viene assorbito il calore dal terreno.

Anche questo tipo di pompa produce notevole rumorosità, per questo va installata all’esterno dell’abitazione.

Vantaggi e svantaggi

Gli svantaggi possono essere rappresentati dal fatto che un apparecchio del genere può avere costi iniziali notevoli e anche la manutenzione può essere costosa.

Tuttavia, numerosi sono i vantaggi:

  1. Notevole risparmio in bolletta nel medio periodo;
  2. Si tratta di una tecnologia green, in quanto utilizza energie rinnovabili: pertanto, riduce l’inquinamento;
  3. la climatizzazione è a ciclo annuale, in quanto possiamo utilizzare l’impianto sia come riscaldamento sia come raffrescamento;
  4. è possibile accedere a incentivi statali (nelle modalità previste dalla normativa)

L’installazione: consultare un tecnico

In conclusione, installare una pompa di calore conviene.

Tuttavia, occorre sempre rivolgersi a un tecnico qualificato: egli infatti dovrà valutare, a seconda della zona e della tipologia di lavori (intervento su un impianto esistente o realizzazione ex novo) qual è la migliore tipologia di impianto da installare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento
Cortesemente inserisci il tuo nome qui

PARLA CON NOI

ARTICOLI POPOLARI

COMMENTI RECENTI