Rubinetto lavello cucina, pratico e con stile

0
147

Rubinetto lavello cucina, un scelta non semplice da fare.

In un altro articolo abbiamo visto quali sono i vari tipi di lavello cucina e come scegliere quello giusto.

In questo articolo vediamo come scegliere il rubinetto lavello per la nostra cucina.

Rubinetto lavello cucina, i vari tipi

Quando vogliamo acquistare un rubinetto per la cucina, dobbiamo fare una prima distinzione: a muro e da appoggio.

A MURO – Il rubinetto non va sul lavello ma va nel muro, permettendo di recuperare spazio sul lavello.

DA APPOGGIO – Il rubinetto va sul lavello, sul piano cucina o sul bancone a isola.

Dopo aver effettuato la nostra scelta tra queste due categorie, dobbiamo optare per una delle sottocategorie illustrate di seguito.

Rubinetti da cucina a muro, quali sono

Sul mercato possiamo trovare due sottocategorie: il miscelatore a canna alta e quello a canna bassa.

MISCELATORE CANNA ALTA – Se abbiamo parecchio spazio, possiamo optare per questo rubinetto. L’altezza della canna può variare e la nostra scelta varia a seconda dello spazio disponibile.

Questo tipo di installazione permette di lavare stoviglie e pentolame molto alti.

229-402

MISCELATORE CANNA BASSA – Se invece dobbiamo fare i conti con la mancanza di spazio (per esempio, se il rubinetto va installato sotto una finestra) possiamo optare per questo tipo di articolo.

Chiaramente avremo meno libertà di manovra nella zona del lavello.

Rubinetti da cucina da appoggio, quali sono

Qui abbiamo una maggiore varietà di articoli: vediamo quali sono.

RUBINETTO DA APPOGGIO CANNA ALTA – Possiamo fare questa scelta quando abbiamo molto spazio tra il pensile (o la finestra) e il lavello.

Questo rubinetto permette di riempire comodamente recipienti alti e di lavare stoviglie e pentolame ingombrante (sempre tenendo presenti le dimensioni del lavello).

Lavello cucina: come scegliere quello giusto

RUBINETTO DA APPOGGIO CANNA BASSA – In questo caso abbiamo meno spazio di manovra nell’area del lavello, ma è la soluzione migliore se abbiamo poco spazio tra il pensile (o la finestra) e il lavello.

POCO SPAZIO SOTTO LA FINESTRA? – Ecco il rubinetto a canna reclinabile: con questo modello di miscelatore possiamo ovviare al problema della mancanza di spazio.

Sia i rubinetti a canna alta sia quelli a canna bassa possono avere la doccetta estraibile: tale optional permette di direzionare meglio il getto d’acqua quando laviamo le stoviglie e il pentolame.

In commercio troviamo anche rubinetti a molla: essi rappresentano una scelta maggiormente orientata al design.

272-E067

Tipologie di miscelazione ed erogazione

Oltre alle categorie di cui sopra, il rubinetto lavello cucina può essere:

  • monocomando – ha una sola leva, con la quale possiamo miscelare tra acqua calda e fredda
  • bicomando – ha due comandi, uno per l’acqua calda, uno per l’acqua fredda
  • monomanopola – ha una sola manopola e non permette di miscelare la temperatura
  • con leva clinica – possiamo azionare la leva con il gomito

Esistono anche rubinetti particolari, come quelli temporizzati, a infrarossi o con deviatore.

Quello con deviatore permette di deviare il flusso d’acqua verso la lavatrice o la lavastoviglie.

Finiture del rubinetto

La finitura più comune che possiamo trovare sul mercato è quella cromata.

La scelta dipende, tuttavia, dallo stile della nostra cucina e dai nostri gusti.

FINITURA CROMO / CROMO SATINATO / ACCIAIO INOX – Sono le opzioni per chi predilige uno stile contemporaneo.

FINITURA OTTONE / RAME / BRONZO / DORATO / GRANITO – Queste finiture sono adatte per chi vira invece su uno stile più tradizionale o retrò, o per chi vuole finiture particolari.

Sul mercato possiamo trovare inoltre finiture di acciaio verniciato, con tonalità bianco, nero antracite et c.

234-P150

Risparmio idrico

I rubinetti da cucina possono avere diverse portate, ossia litri al minuto: 4-9 litri, 10-12 litri, 13-16 litri, oltre 16 litri.

La scelta va fatta a seconda dell’utilizzo del miscelatore.

Un corretto utilizzo del rubinetto, in ogni caso, è una condizione necessaria per il risparmio idrico.

Si possono aggiungere degli aeratori per ridurre il flusso di acqua.

Altri rubinetti, addirittura, posso avere il sistema filtraggio acqua.

Abbiamo visto che per scegliere il nostro rubinetto lavello cucina dobbiamo considerare numerosi fattori, oltre a prendere bene le misure per gli attacchi.

Il nostro consiglio, come sempre, è quello di rivolgersi a personale qualificato.

CERCHI UN RUBINETTO PER LA CUCINA? VISITA IL SITO DIANFLEX

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here