venerdì, Novembre 27, 2020
Home Guide Pulizia tubi scarico: come evitare un terribile disastro

Pulizia tubi scarico: come evitare un terribile disastro

Pulizia tubi scarico, che problema! O no?

In realtà questa operazione può essere effettuata anche senza rivolgersi a professionisti del settore.

Tuttavia, il nostro suggerimento è sempre quello di contattare personale qualificato.

Non effettuare la pulizia potrebbe portare a cattivi odori, otturazione delle tubazioni e conseguenti malfunzionamenti del sistema idrico.

In questo caso saremo costretti a rivolgerci a tecnici esperti, non senza cospicuo impiego di risorse economiche.

Pulizia tubi scarico, quando effettuarla

Alcuni dei segnali più comuni sono i seguenti:

  1. cattivi odori provenienti dalle tubature
  2. gorgoglio insistente dell’acqua nel defluire
  3. difficoltà per l’acqua nel defluire

Per quanto riguarda i tubi della cucina, al 99% sono i residui di cibo, con il tempo, a “creare” dei veri e propri tappi.

Relativamente alle tubature della zona bagno, invece, si tratta il più delle volte di residui organici (capelli, peluria, etc.).

In ogni caso, bastano poche semplici operazioni (che possiamo eseguire anche senza contattare l’idraulico) per pulire le tubature.

Pulizia tubature, come effettuarla

Possiamo utilizzare diversi rimedi per effettuare la pulizia delle tubature.

UTILIZZO PRODOTTI CHIMICI

L’operazione più semplice è l’utilizzo di appositi prodotti chimici.

ATTENZIONE! Spesso si tratta di materiale tossico e pericoloso per la salute.

Per questo vanno seguite attentamente le indicazioni sulla confezione.

Sgorgante cod Dianflex 201-350

Possiamo trovare sia prodotti appositi per la casa, sia prodotti per utilizzo anche industriale.

Ovviamente, parlando di pulizia domestica, opteremo per la prima tipologia.

UTILIZZO TUBO DISOTTURATORE

Un’altra opzione (o anche complementare) può essere il tubo disotturatore.

È uno speciale utensile che si infila nelle tubature (magari dopo aver smontato il sifone del lavandino, per esempio) e che ci permette di tirare via lo sporco insistente.

Disotturatore cod Dianflex 370-280

C’è chi preferisce invece utilizzare rimedi naturali, ossia non chimici.

Un giusto mix di sale da cucina, bicarbonato di sodio e acqua calda potrebbe permettere la pulizia dei tubi.

Un altro metodo consiste nell’intramontabile sturalavandino, che però non può arrivare in profondità.

Rivolgersi a un esperto

Se, dopo la pulizia da noi effettuata, abbiamo ancora problemi con le tubature, allora dobbiamo rivolgerci a un esperto.

In ogni caso, un utilizzo periodico dei prodotti sovracitati potrebbe evitare l’otturazione delle tubature della nostra casa.

Effettuando quindi una periodica (e corretta) pulizia, possiamo evitare di dover poi, magari, pagare profumatamente per l’intervento di un tecnico specializzato.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento
Cortesemente inserisci il tuo nome qui

PARLA CON NOI

ARTICOLI POPOLARI

Superbonus 110% – Ecco come ottenerlo

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per...

Sanificazione condizionatore: ecco perché dovresti pulirlo subito

Sanificazione condizionatore: la sanificazione condizionatore è un procedimento da eseguire periodicamente nel corso dell'anno. A seconda dell'utilizzo dell'impianto, ovviamente...

Stufa a pellet: ecco perché è arrivato il momento di comprarne una

Stufa a pellet: una soluzione pratica per chi non vuole rinunciare al fascino del riscaldamento con fuoco. Non sempre...

Copriwater, come prendere le misure

Il copriwater è uno degli accessori del nostro arredo bagno maggiormente soggetti a usura. A volte - a chi non è capitato,...

COMMENTI RECENTI