Bagno disabili, per soddisfare tutte le esigenze

0
397

Bagno disabili, un argomento parecchio impegnativo vista la sensibilità del tema.

Spesso, infatti, sentiamo parlare di “barriere architettoniche” e di relativi disagi per le persone diversamente abili.

Senza ovviamente entrare nel merito della questione, ci limiteremo quindi a illustrare alcune opzioni per l’arredo bagno, affinché il bagno possa venire incontro alle esigenze dei cittadini diversamente abili.

Bagno disabili, si parte dai sanitari

La prima cosa da considerare è ovviamente lo spazio a disposizione.

Difficilmente, con spazi ridotti, è possibile venire incontro alle esigenze delle persone diversamente abili.

Va ricordato, inoltre, che spesso gli articoli di arredo per bagno cittadini diversamente abili possono essere adatti anche per le esigenze della terza età.

Ciò premesso, si deve considerare la scelta dei sanitari (vaso, bidet).

Come per gli articoli tradizionali, anche nel caso del wc (water closet, al secolo vaso) si hanno le tipologie:

  • classico
  • classico con erogatore (ossia, con getto acqua incorporato simil bidet)
  • monoblocco
  • filo muro

Nella nostra sezione “Igienici sanitari in ceramica per disabili e terza età” è possibile trovare numerosi articoli.

In questo caso il wc è anche “bidet” in quanto completo di erogatore.

Questo particolare modello è aperto sul davanti, a differenza del modello successivo, pure completo di erogatore, tuttavia chiuso sulla parte anteriore.

Ci sono poi modelli classici (come 152-C400), c’è il modello sospeso (152-C412) e il modello monoblocco, completo di cassetta (152-C440).

Ovviamente, al vaso – quando non presente l’erogatore – va accompagnato il bidet.

Anche il coprivaso cambia, a seconda che si tratti di un vaso “chiuso” o “aperto”, oltre chiaramente alla forma e alle misure.

Per visualizzare la gamma completa di sanitari per diversamente abili e terza età presente sul catalogo DianFlex, cliccare qui.

Non solo sanitari: gli altri “accessori”

Come in qualunque tipologia di bagno, anche in questo caso occorre tenere conto anche degli altri “accessori” oltre ai sanitari.

Maniglioni, barre per il sostegno, corrimano et c.: sono numerosi gli articoli atti a rendere “meno complicato” l’utilizzo dell’ambiente bagno da parte di cittadini diversamente abili.

Qui di seguito alcuni esempi di articoli presenti in gamma.

Bagno disabili, vasca e doccia

Non meno importanti sono il box doccia o la vasca: anche per questi articoli la scelta va fatta in maniera oculata.

Per esempio, il box doccia 151-90050 ha le seguenti caratteristiche:

  • c’è una apertura quasi totale delle due ante
  • non c’è profilo inferiore

Queste due caratteristiche lo rendono adattabile, quindi, alle esigenze di persone diversamente abili e di persone nella terza età.

In gamma DianFlex sono presenti anche alcuni modelli di vasca per anziani. Qui di seguito, a titolo di esempio, il modello LEDA.

Per visualizzare la gamma completa di accessori, box, sgabelli e vasche della sezione “Accessori bagno per disabili” cliccare qui.

In ogni caso, prima di fare qualsiasi scelta, il nostro suggerimento è sempre quello di rivolgersi a esperti, tenendo conto delle particolari esigenze.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here